Gaia Informatica S.r.l.

Le 6 buone abitudini da seguire per proteggere la tua azienda

Molto spesso, le aziende che si rivolgono a noi ci raccontano di aver ricevuto delle strane mail in cui la loro banca, i loro gestori di servizi idrici/elettrici o i loro fornitori, le invitano ad inserire i loro dati ed effettuare una transazione

Sicuramente una situazione di questo tipo è capitata anche a te, non è vero?

Se rientri tra quel 10% di persone che elimina direttamente la mail, allora sicuramente saprai che si tratta di phishing, una delle minacce informatiche più diffuse. Il 90%, però, non riconosce la truffa e inserisce i propri dati

Il motivo? La capacità degli hacker di violare anche i sistemi più evoluti e insinuarsi ovunque, ma anche la scarsa educazione digitale

Prima ancora di pensare alle soluzioni tecnologiche come firewall, antivirus e sistemi di backup (indispensabili per proteggersi dagli attacchi informatici!), è importante educare tutti gli operatori dell’azienda al corretto utilizzo degli strumenti informatici e della rete

Nel prossimo paragrafo vedremo alcune buone abitudini che tu e i tuoi colleghi dovete iniziare a seguire per tutelare la vostra azienda dai rischi informatici

mail hackeraggio
Esempio di e-mail spam. Osservando l’indirizzo del mittente e il link, si può facilmente intuire che l’e-mail proviene da una fonte non sicura.

6 buone abitudini per proteggere la tua azienda

Vuoi evitare di cadere nelle trappole dei cyber criminali? Allora segui questi consigli:

  1. Prima di aprire qualsiasi allegato o link presente in una mail, assicurati che essa provenga da fonti sicure. Controlla l’indirizzo del mittente e i link, posizionandoti sopra con il cursore. Nel caso in cui tu abbia il dubbio che la banca o il tuo fornitore ti abbiano chiesto di fare un pagamento, chiamali. In questi casi è sempre meglio fare una telefonata in più;
  2. Non fornire mai le tue credenziali tramite internet o posta elettronica. Per gli hacker, intercettarle sarebbe facilissimo. Meglio comunicarle di persona o utilizzando dei servizi appositi come il gestore di password; 
  3. Mantieni sempre attivi gli antivirus e il firewall, per non esporre i tuoi dispositivi e la rete agli attacchi;
  4. Aggiorna costantemente gli antivirus del sistema operativo e degli applicativi. Molte persone, quando ricevono la notifica dell’aggiornamento, ignorano il messaggio: non c’è niente di più sbagliato. Ogni nuovo aggiornamento protegge i nostri dispositivi da bug, vulnerabilità e nuove minacce; 
  5. Salvare i file nel desktop è un’abitudine molto frequente. Per quanto si tratti di un’azione veloce, comoda e spesso anche meccanica, devi sapere che è anche molto pericolosa! Nel caso di attacco informatico, infatti, tutti i documenti andrebbero persi…un vero e proprio colpo al cuore! Per evitare che questo accada, prendi l’abitudine di salvare i file in una cartella del server e di effettuare i backup;
  6. Se sospetti che il tuo PC o i tuoi dispositivi siano vittime di un attacco hacker, non perdere tempo e informa subito il responsabile IT. Intervenire tempestivamente ti può salvare dai danni più gravi!

Cosa possiamo fare per te?

Dal 2005 noi di Gaia ci occupiamo di sicurezza informatica, costruendo soluzioni digitali ad hoc per i nostri clienti e formandoli ad un utilizzo consapevole della rete e degli strumenti informatici. 

Nell’articolo di oggi ti abbiamo dato dei semplici tips per diffondere sempre di più l’educazione digitale, ma se vuoi approfondire l’argomento puoi contattarci. Ricordati sempre: prevenire è meglio che curare!